sabato 26 gennaio 2013

I documenti "ufficiali" della Sardegna arcaica (2 di 4)

di Atropa Belladonna

vd parte 1Cresce la complessità, crescono le perplessità: è quasi incredibile quanti tra i documenti epigrafici rinvenuti in Sardegna, siano etichettati con "indecifrabili", "di difficile interpretazione" o con  "grafemi senza significato"  e "lettere fraintese". Per questa sessione ho scelto come logo il sigillo di Sant'Imbenia, proveniente dall' omonimo villaggio nuragico. Oggetto sul quale negli ultimi anni sono state fatte affermazioni in estremo contrasto tra di loro, un paradigma che bene illustra le osservazioni di cui sopra. Ma non sono da meno la stele di Nora (nr.2), con oltre 200 anni di traduzioni diverse, il frammento di Nora con datazione e orientazione fluttuanti (nr. 3),  e le incisioni della Grotta verde di Alghero (nr.17), per le quali si è coniata addirittura l' espressione "iscrizioni dei nostri padri neolitici". Altre, altrettanto sorprendenti, le vedremo nella sezione "egizia" IV. Per la legenda vd. parte 1

II.Scritte controverse/indecifrabili/inusuali/"senza significato"
1. Sigillo in terracotta dal villaggio nuragico di Sant'Imbenia (in f. definito "scarabeo a sigillo ad imitazione di quelli orientali. I segni grafici sembrerebbero una riproduzione fraintesa di lettere alfabetiche semitiche")
a. P. Bernardini e R. D’Oriano (a cura di), Argyrophleps nesos. L’isola dalle vene d’argento. Esploratori, mercanti e coloni in Sardegna tra il XIV e il VI secolo a.C. Catalogo della mostra. Comune di Fiorano Modenese, Fiorano Modenese; b. M. Rendeli, 2012, Nuragici, Greci ed Etruschi nella Sardegna nord occidentale, In: I nuragici, i fenici e gli altri, Sardegna e Mediterraneo tra Bronzo Finale e Prima Età del Ferro;  a cura di P. Bernardini e M. Perra, Carlo Delfino ed.; c. Beatrice Alba Lidia De Rosa, Sant'Imbenia (Alghero, SS). Il contributo dell'archeometria nella ricostruzione della storia e delle attività dell'abitato nuragico, Scuola di Dottorato in Storia, Letterature e Culture del Mediterraneo, Università degli Studi di Sassari; d. P. Bernardini,  2011, Elementi di scrittura nella Sardegna protostorica, In: L'epigrafe di Marcus Arrecinus Helius: esegesi di un reperto i plurali di una singolare iscrizione, Atti della giornata di Studi (Senorbì, 23.04.2010), a cura di Antonio Forci, Ortacesus: Sandhi; e. P. Bernardini, 2011, Necropoli della Prima Età del Ferro in Sardegna: una riflessione su alcuni secoli perduti o, meglio, perduti di vista. In: Mastino, Attilio; Spanu, Pier Giorgio; Usai, Alessandro; Zucca, Raimondo (a cura di). Tharros Felix 4. Roma, Carocci editore. p. 351-386; f. Parole di segni. L'alba della scrittura in Sardegna, di Marco Minoja, Consuelo Cossu, Michela Migaleddu. Con interventi di Paolo Bernardini e Giuseppe Garbati,  2012, Carlo Delfino ed.
a. Gigi Sanna, Sardôa Grammata. 'ag 'ab sa'ab Yhwh il dio unico del popolo nuragico, S'Alvure Oristano 2004; b. Gigi  Sanna, La Stele di Nora, 2009, PTM ed. c.  MoMa, Pl. 23

2. La stele di Nora, Museo Nazionale di Cagliari. IX-VII sec. a.C. 
a. Parole di segni. L'alba della scrittura in Sardegna, di Marco Minoja, Consuelo Cossu, Michela Migaleddu. Con interventi di Paolo Bernardini e Giuseppe Garbati,  2012, Carlo Delfino ed.; b. Amadasi M. G., Guzzo P. G., Di Nora, di Eracle Gaditano e della più antica navigazione fenicia, in Los Fenicios en la Penisula Iberica, 2, "Aula Orientalis" 4-5 (1985-86), Sabadell 1986, pp. 59-68.cM.G. Guzzo Amadasi, Le iscrizioni fenicie e puniche delle colonie in Occidente, Roma 1967; cNathan Pilkington, A Note on Nora and the Nora Stone, Bulletin of the American Schools of Oriental Research, 2012, 365:45-51

3.La stele frammentaria di Nora, Museo Nazionale di Cagliari. XI-VIII sec. a.C. 
Sin. orientazione proposta da Cross a dx da Amadasi-Guzzo
a. F.M. Cross The Oldest Phoenician Inscription from Sardinia: The Fragmentary Stele from Nora, David M. Golomb, ed, Working with no Data: Semitic and Egyptian Studies Presented to Thomas O. Lambdin. Winona Lake: Eisenbrauns, 1987, pp. 65-74; b.Amadasi M. G., Guzzo P. G., Di Nora, di Eracle Gaditano e della più antica navigazione fenicia, in Los Fenicios en la Penisula Iberica, 2, "Aula Orientalis" 4-5 (1985-86), Sabadell 1986, pp. 59-68.c. M.G. Guzzo Amadasi, Le iscrizioni fenicie e puniche delle colonie in Occidente, Roma 1967. 
a. Gigi Sanna, a. Sardôa grammata, S’ Alvure, 2004; b. A. Belladonna, Tekke, Nora e la navigazione nuragica: ripartiamo da qui con la scrittura?, http://gianfrancopintore.blogspot.it,  21.09.2010


4. Scarabeo in pietra dura, "segni del tutto indecifrabili";  Museo Nazionale di Cagliari
M. Scandone, Scarabei e scaraboidi egiziani ed egittizzanti del Museo Nazionale di Cagliari, CNR Roma 1975

5. Caratteri incisi su un cippo in granito. Stagno di Colostrai, loc. Santa Maria (costa orientale). Indecifrata.
M.G. Guzzo Amadasi, Le iscrizioni fenicie e puniche delle colonie in Occidente, Roma 1967. 



6. Iscrizione di Allai, loc. S'Isca de Nuraki
a. Pittau, Massimo (1992) Nuova iscrizione etrusca rinvenuta in Sardegna. In: L'Africa romana: atti del 9. Convegno di studio, 13-15 dicembre 1991, Nuoro (Italia). Sassari, Edizioni Gallizzi. V. 2, p. 637-644; b. Gasperini L. 1991,  Atti del IX Convegno di studio '' L'Africa romana', Nuoro 13 -15 Dicembre (pubbl. Sassari 1992), pp. 637 e segg
Gigi Sanna: Scrittura nuragica: gli Etruschi allievi dei Sardi (I), 14.06.2012


7. Anfora di tipo cananeo, S'Arcu e is Forros. VIII sec. a.C.
M.A.Fadda, S'Arcu 'e is Forros. Nuragici, Filistei e Fenici fra i monti della Sardegna (scheda di G.Garbini); in Archeologia Viva, anno XXXI, .155, Settembre/Ottobre 2012 pp. 46-57
Gigi Sanna: Anfora con scritta di S'Arcu 'e is Forros. Garbini: in filisteo - fenicio. No, in puro nuragico, 10.09.2012

8. Documento in ceramica dal nuraghe Alvu di Pozzomaggiore. 
Testi da: Legislatura 16º - Aula - Resoconto stenografico della seduta n. 491 del 20/01/2011
Gigi Sanna, a. Il documento in ceramica di Pozzomaggiore, 03.03.2010b. MoMa, Pl. 19
Leonardo Melis: Jenesi degli Urim,  PTM Editrice 2010


9. Nuraghe Nurdole di Orani, vasca lustrale, amuleto in fayence di Khonsu con "grafemi senza significato" sul retro
M. Madau, II complesso nuragico di Nurdòle (Orani-NU) e le relazioni con il mondo Mediterraneo nella prima età del ferro, in: Etruria e Sardegna settentrionale tra l'età del bronzo finale e l'arcaismo, Atti del XXI convegno di studi etruschi ed italici, Sassari, 13-17 ottobre 1998.

10. Is Locci Santus, cosiddetto "brassard".  Collocazione attuale ignota
E. Atzeni, La Cultura del Vaso Campaniforme nella necropoli di Locci-Santus (S. Giovanni Suergiu)Aa.Vv., Carbonia e il Sulcis. Archeologia e territorio, a cura di V. Santoni, S'Alvure Oristano, 1995, pp. 117-143.
Gigi Sanna, a. Sardôa grammata, S’ Alvure, 2004, pp. 256-260; b. Scrittura nuragica: ecco il sistema. Forse unico nella storia della scrittura. 09.11.2011; c. MoMa, Pl. 24 



12. Tharros, Murru Mannu, scritta murale di epoca punica (?)
 Garbini G., Iscrizioni fenicie a Tharros -III; in Rivista di studi Fenici , 22, 1994, pp. 215 - 221
Gigi Sanna, http://monteprama.blogspot.it, a. Scritta di Tharros. Garbini: la buia 'dimora' filistea di Ba'al Zebul. No, il tempio luminoso e la dimora eterna di 'el yhwh (I); 09.11.2012; b. Croci o svastiche? Filistei o Nuragici? Una brocchetta nuragica per chiudere definitivamente il discorso (parte III), 07.12.2012



13. Museo Civico di Teti, (foto di  Piero Zenoni)
Gigi Sanna: MoMa, Pl. 17; 
A. Belladonna, http://monteprama.blogspot.it, An epigraph at the Museum of Teti (NU, Sardinia), 04.11.2012



14. Spillone nuragico da Antas, bronzo, dettaglio della scritta. Orientazione proposta da, in alto: P. Bernardini (a,b); in basso, G. Ugas (c)
P. Bernardini, a. 2011, Elementi di scrittura nella Sardegna protostorica, In: L'epigrafe di Marcus Arrecinus Helius: esegesi di un reperto i plurali di una singolare iscrizione, Atti della giornata di Studi (Senorbì, 23.04.2010), a cura di Antonio Forci, Ortacesus: Sandhi; b. 2011, Necropoli della Prima Età del Ferro in Sardegna: una riflessione su alcuni secoli perduti o, meglio, perduti di vista. In: Mastino, Attilio; Spanu, Pier Giorgio; Usai, Alessandro; Zucca, Raimondo (a cura di). Tharros Felix 4. Roma, Carocci editore. p. 351-386; c. G. Ugas, Nuraghi, Shardana, scrittura ed altre questioni, http://gianfrancopintore.blogspot.it, 17.07.2012
Gigi Sanna: MoMa, Pl. 12 (orientazione come in a,b)

15. Huelva (Penisola Iberica): frammento di anfora “tipo Sant’Imbenia” con lettere fenicie (prod. nuragica)
P. Bernardini,  2011, Elementi di scrittura nella Sardegna protostorica, In: L'epigrafe di Marcus Arrecinus Helius: esegesi di un reperto i plurali di una singolare iscrizione, Atti della giornata di Studi (Senorbì, 23.04.2010), a cura di Antonio Forci, Ortacesus: Sandhi


16. Navicella nuragica bronzea trafugata dall'Antiquarium di Oristano, foto del fondo. 
R. Zucca, 1996, Inscriptiones latinae liberae rei publicae. Africae, Sardiniae et Corsicae. In: L'Africa romana: atti dell'11. Convegno di studio, 15-18.01.1994, Cartagine, ed. il Torchietto, pp. 1425-148
Gigi Sanna, Serpentelli di tutti i nuraghi unitevi, 16.01.2010; MoMa, Pl. 14


17. Grotta verde di Alghero, foto di Giulio Romano Pirozzi. Ritrovato di recente il calco (c)
a. G.Lilliu, La Civiltà dei Sardi, ERI edizioni RAI Radio Televisione Italiana, Torino),  graffito riportato dallo studioso (cap. IV, p. 131, fig. 24) ; b. Mario Ruocco, SARDEGNA',  pCasa editrice Tognoli (Stampalito Firenze), 1977-78; c. Pier Giorgio Pinna, Petroglifici ed enigmi nella Grotta Verde,  La Nuova Sardegna, 18.11.2012
Gigi Sanna, Scrittura nuragica: ecco il sistema. Forse unico nella storia della scrittura. 09.11.2011; MoMa, Pl. 26


18. Anfora di produzione locale con iscrizione fenicia dall’insediamento di Sant’Imbenia (a)
Frammento di anfora da Alghero, Sant'Imbenia, segni grafici (b)forma chiusa con iscrizione fenicia (c); secondo Garbini, l' epigrafe non può riportarsi "all'ambito genericamente fenicio (d)
a. P. Bernardini, 2011, Necropoli della Prima Età del Ferro in Sardegna: una riflessione su alcuni secoli perduti o, meglio, perduti di vista. In: Mastino, Attilio; Spanu, Pier Giorgio; Usai, Alessandro; Zucca, Raimondo (a cura di). Tharros Felix 4. Roma, Carocci editore. p. 351-386; b. Parole di segni. L'alba della scrittura in Sardegna, di Marco Minoja, Consuelo Cossu, Michela Migaleddu. Con interventi di Paolo Bernardini e Giuseppe Garbati,  2012, Carlo Delfino ed. c. M. Rendeli, 2012, Nuragici, Greci ed Etruschi nella Sardegna nord occidentale, In: I nuragici, i fenici e gli altri, Sardegna e Mediterraneo tra Bronzo Finale e Prima Età del Ferro;  a cura di P. Bernardini e M. Perra, Carlo Delfino ed.; d. Beatrice Alba Lidia De Rosa, Sant'Imbenia (Alghero, SS). Il contributo dell'archeometria nella ricostruzione della storia e delle attività dell'abitato nuragico, Scuola di Dottorato in Storia, Letterature e Culture del Mediterraneo, Università degli Studi di Sassari; e. G. Garbini, 1997, Due iscrizioni su ceramica, In: Phoinikes b Shrdn, i fenici in Sardegna : nuove acquisizioni , pp. 52-53, a cura di P.Bernardini, R. D'Oriano, P.G. Spanu., La memoria storica ed.

 19. Sant'Imbenia (SS),  "coppa locale con iscrizione filistea"
a. M. Rendeli, 2012, Nuragici, Greci ed Etruschi nella Sardegna nord occidentale, In: I nuragici, i fenici e gli altri, Sardegna e Mediterraneo tra Bronzo Finale e Prima Età del Ferro;  a cura di P. Bernardini e M. Perra, Carlo Delfino ed.; b. Beatrice Alba Lidia De Rosa, Sant'Imbenia (Alghero, SS). Il contributo dell'archeometria nella ricostruzione della storia e delle attività dell'abitato nuragico, Scuola di Dottorato in Storia, Letterature e Culture del Mediterraneo, Università degli Studi di Sassari; c.  G. Garbini, 1997, Due iscrizioni su ceramica, In: Phoinikes b Shrdn, i fenici in Sardegna : nuove acquisizioni , pp. 52-53, a cura di P.Bernardini, R. D'Oriano, P.G. Spanu., La memoria storica ed.
20. Complesso nuragico Palmavera, Alghero. vetrina 26,  Museo Nazionale"G.A. Sanna" di Sassari
Didascalia: "Grande fusaiola o fermo per scala di corda" 
Informazione della direttrice del Museo: fusaiola in terracotta inv. n. 2471/618, proveniente da Alghero Palmavera, esposta nella vetrina n. 26 del Museo Nazionale "G.A. Sanna" di Sassari". 
A. Belladonna, a. Sono rinsavita! Non mi manca più la rotella, 26.02.2012, http://gianfrancopintore.blogspot.it; b. One year ago, at the Archaeological Museum “Sanna” of Sassari, Sardinia…, 31.01.2012, http://monteprama.blogspot.it

21. Tophet di Tharros/Murru Mannu (?). "Jar handle with a stamped Tanit sign and two punic characters" (a)
Studies in the iconography of Northwest semitic inscribed seals, 1993: E. Gubel, The Iconography of Inscribed Phoenician Glyptic 


22. Frammento di brocca askoide, nuragico; Nuraxinieddu, villaggio nuragico di Su Cungiau 'e Funtà. "Sono stati incisi alcuni caratteri alfabetici fenici"(a)
a. Parole di segni. L'alba della scrittura in Sardegna, di Marco Minoja, Consuelo Cossu, Michela Migaleddu. Con interventi di Paolo Bernardini e Giuseppe Garbati,  2012, Carlo Delfino ed.; b. S. Sebis,  materiali ceramici del villaggio nuragico di Su Cungiau 'e Funtà (Nuraxieddu-Or) nel quadro dei rapporti fra popolazioni nuragiche e fenicie, 2007, SARDINIA, CORSICA ET BALEARES ANTIQUAE, V. pp. 63-86


23. Iscrizione da Sant'Antioco (Sulci) su dischetto in piombo
M.G. Guzzo Amadasi, Le iscrizioni fenicie e puniche delle colonie in Occidente, Roma 1967, Sard. 41 (interpretazione molto incerta, la Amadasi parla di alcuni caratteri forse non alfabetici)
Gigi Sanna, Gigi Sanna, Sardôa Grammata. 'ag 'ab sa'ab Yhwh il dio unico del popolo nuragico, S'Alvure Oristano 2004; MoMa, Pl. 13

(Atropa Belladonna)