lunedì 7 gennaio 2013

Una sfinge con segno del Toro?

di Leonardo Melis

L’ennesima Sfinge o presunta tale. In Località gemella del Sinis: la città di Nura (Nora, in provincia di Cagliari). Ce la segnalò una nostra lettrice della città vicina, Pula.
Annalisa C. aveva tanto insistito già lo scorso anno, quando ci inviò alcune immagini. Chiaro che abbiamo dovuto aspettare di vedere il “monumento” da vicino.
La scalata, sulla cima del “Monumento” in mezzo agli sterpi non è stata facile. Insieme a noi c’erano Annalisa e un bambino incredibile che si inerpicava come un capriolo e raccontava di sue scoperte in tutto il territorio che lui, nonostante la giovanissima età, percorre in lungo e in largo alla ricerca di funghi, asparagi, lumache… un giovanissimo Shardana. Il suo nome non posso scriverlo per ovvi motivi. Ma lui e chi lo conosce sanno. I… ci segnalò alcune incisioni sulla testa della “Sfinge”, alcune clamorose. Fra tutte la Testa del Toro, che in antico rappresentava l’Aleph e Dio stesso. L’accesso è supportato da una scala scavata nella roccia. La scala è chiaramente rovinata dopo millenni di usi e abusi e anche di abbandono.