lunedì 4 febbraio 2013

Monte Prama sbarca su Facebook

di Giampaolo Podda

Ciao, sono Giampaolo o Giampodda come compare sul nick del blog, sono parecchi anni che seguo con interesse il blog di Gianfranco prima e di Atropa poi, sono figlio di sardi ma nato a Roma. Non posso essere considerato sardo a tutti gli effetti perché nato  "in continente", ma come dire potrei essere definito Sardo nato a Roma o Romano di origine Sarda ognuno scelga la definizione che preferisce.
Sono da sempre appassionato della terra dei miei genitori, la sento sotto la pelle, quello però che mi ha fatto avvicinare alla questione nuragica paradossalmente è stato un libro che è stato al centro di furiose polemiche nei primi anni di questo secolo "Le Colonne d'Ercole, un'inchiesta" di Sergio Frau. Lettura intrigante che mi ha portato a cercare su Internet riscontri ed altre ricerche. Così sono arrivato al blog di Gianfranco ed infine a questo. Devo essere sincero, a volte mi trovo un po' a disagio quando partono i "flame"; per carità capisco che ognuno tenga in maniera viscerale alle proprie opinioni, credo però che trovare i punti di incontro sia meglio e soprattutto più produttivo  che perdersi negli insulti.

Ma torniamo a noi. Qualche tempo fa propongo ad Aba di creare una pagina Facebook dedicata a questo blog: il mio obbiettivo è quello di provare a creare una comunità di ricerca (o in ricerca), che contenga i lettori del blog ed in cui si possano fare le domande e ricevere risposte che non sempre possono essere fatte sul blog perché  il post del giorno lo consente; un luogo in cui possano essere postate tutte le notizie che riguardano direttamente o indirettamente i temi trattati nel blog, per avere il polso quotidiano dello "stato dell'arte", fare recensioni su libri, organizzare eventi.

Lo so punto in alto e magari rischio di pestare i piedi a chi già fa questo tipo di attività, non voglio essere alternativo agli altri, non penso di essere migliore degli altri, soprattutto so che tra sardi ci si guarda spesso con sospetto quando si mette in atto una nuova iniziativa, centu concasa centu berrittasa, scusate il brutto sardo ;-), figurarsi quando viene uno da fuori anche se figlio di Sardi. Al momento la pagina FB condivide i link ai post del Blog e l'unica iniziativa che ho preso è stata quella di provare a fare un sondaggio con risultati che mi hanno incuriosito non poco, badate sono numeri piccoli ma in quei numeri piccoli colgo una tendenza.
La domanda è stata:
La ricerca sulla scrittura nuragica ed in generale sui Nuragici porterà a:
ed era possibile scegliere tra le risposte
a. una migliore comprensione della Storia del Mediterraneo Antico
b. Un'occasione di sviluppo per il Popolo Sardo
c. La rivincita dei Sardi contro chi non vuole riconoscerne la specificità
d. A nulla è solo una perdita di tempo

Ad oggi hanno visto questa domanda in 182 persone singole, più del doppio dei contatti singoli del link più cliccato quello del "Seminario su segni, simbolismo e neuroarcheologia", di queste 182 solo 10 hanno scelto di rispondere e tutti hanno scelto la prima risposta, non credo che tutto questo abbia valenza statistica però il fatto che la maggioranza assoluta abbia scelto la prima  mette un punto interrogativo alle supposte velleità nazionalistiche e di una sorta di "nazismo" in salsa sarda di tale ricerca.
Vi ho tediato abbastanza … ;-) Vi aspetto su Facebook.

Trovate il link alla pagina sotto la lista "FOLLOW ON FB", sulla destra della pagina principale. MP