domenica 31 marzo 2013

Bonas Pascas a totus

In occasione della Pasqua, Nanni desidera dedicare questa poesia  a tutti coloro che, per un motivo o per l' altro, non stanno bene. 
Oschiri (Sassari), Chiesa di Santa Maria di Castro;
facciata in trachite policroma: una festa di colori

de Nanni Falconi

HERPES ZOSTER

-What might have been is an abstraction
Remaining a perpetual possibility
Only in a world of speculation,-
mi mentovo a Eliot a memòria
in chirca de m’acunnortare a su ostinu
e pro non fàghere caminu istrobbosu.
Ma no est a isse chi cheria pensare
pro su bisòngiu chi apo de m’istraviare
dae sos babborcos pigulosos de sa frebba,
e dae s’inchesa colovra allorigada.

Su belenu suo mi pulsat in sos nèrbios
Che bolloncas de aera in una flebo.

No est su pensare a sos caminos leados,
chi siant faddidos o intzertados,
ch’ant apasiguare sos malàdios mermos,
ma sos isperos e sos carignos chi s’aporrint.

Un augurio particolare a Nanni, che sta vivendo un momento un pò difficile col suo "associato" Herpes. Ed un grande augurio a voi tutti. Monte Prama.


Traduzione in italiano dell' autore: 


HERPES ZOSTER

-What might have been is an abstraction
Remaining a perpetual possibility
Only in a world of speculation,-
Mi cito  Eliot a memoria
Cercando di rassegnarmi al destino
E per non fare un cammino dificoltoso.
Ma non è a lui che volevo pensare
per il mio bisogno di estraniarmi
dai viscidi orchi della febbre
e dall’avvolgente serpente di fuoco.

Pulsa nelle nervature il suo veleno
Come le bollicine dell’aria in una flebo.

Non è il pensare alle strade prese,
che siano giuste o sbagliate,
chi leniranno la carne malata,
ma le speranze e le carezze che si danno