lunedì 25 marzo 2013

Istantanea di un marò divenuto manò

di Homo Neoliticus

Quando gli archivi saranno accessibili, si troverà il brogliaccio delle intercettazioni fra DIT e DIN.

DIN (diplomatico Indiano): C’è li date i nomi indiani sull’affaire Agusta?
DIT (diplomatico Italiano): Se ce date indietro i marò, se pò vedè.
DIN: E cercatevi una via di fuga. Cosa aspettate? Non abbiamo neppure un tribunale adatto… Metteteli sotto processo in Italia e non se ne parla più.
DIT: Ce li rimandate in licenza per Pasqua?
DIN: Anche prima, per votare ad esempio.
DIT: Ma possono votare in ambasciata…
DIN: Embè! Noi mica lo sappiamo. Fate la domanda senza fare chiasso. Intanto i nomi. Capito? I No-mi, non i documenti.
DIT: OK, affare fatto.
(I marò tornano in Italia giusto in tempo per seguire e la campagna elettorale e anche i risultati. Si suppone che i nomi indiani dell’affaire elicotteri siano passati di mano. In Italia il governo Monti ha la necessità di rivendicare qualche successo e dichiara che i Marò non torneranno in India. Apriti cielo!)

DIN: Che minchia v’inventate?  (è nipote del Pasqualino Marajà di Carosone, ndr)
DIT: Perché? Non era questo l’accordo?
DIN: Manò! ALLORA AVETE DAVVERO UNA GIUSTIZIA POLARIZZATA! Li indagate per omicidio, li indagate per violata consegna, per dispersione di beni militari e di non so che altro e non travate il tempo di ingiungerli di non lasciare l’Italia? (lo stampatello maiuscolo è dell’autore, anche se non si comprende il significato, a meno che la voce non fosse rabbiosa, ndr).
DIT: Riferirò!
DIN: A chi?
È La domanda del momento, l’interrogativo di sempre: a chi? Se lo chiede Leali da trent’anni e Napolitano da due settimane: a chi affiderò …? Aaa chi?
DIT: ah, senti! E se ripigliassimo tutto da capo? Tanto qui si rivota fra qualche settimana. Ce la date un’altra occasione?
DIN: ma vaffa!
DIT: Sono arrivati sin lì i grillini?