sabato 27 aprile 2013

Unu carrabusu egìtziu

de Isteddu de su Mangianu e de su Sero

Ant agatadu unu carrabusu egìtziu desu VII sèculu antis de Cristos  in una necròpoli etrusca. E tando? E tando nudda, como nanchi tocat a torrare a iscrìere s’istòria de sos Etruscos. Nudda est sa cosa!

Pro como sa necròpoli de s'Osteria, in su litu de Vulci, nch’est ruta in totu sos giornales e fintzas in s’ANSA.
Sas mìgias de carrabusos agatados in Sardigna si sunt imbertos l’ischint issos ue.

Cussos betzos finas a su 1600 in antis de Cristos, agatados fintzas in sos nuraghes e in sos putzos sagrados in mesu montes no ant torradu a iscrìere mai nudda.

Cussu de Monte Prama est imbaradu remunidu in unu calassu pro 26 annos. Como pustis de 34 annos ant istabilidu chi est de steatite còghida a 1000 grados e est de su 1550-1069 in antis de Cristos.

Però s’istòria sarda no la devent torrare a iscrìere: e posca giai s’ischit chi sos Nuràgicos fiant analfabetas, e duncas no ant una istòria.

S’istòria issoro est istada iscrita cando est cròmpidu su Fenìtziu e l’ at naradu: “Ti do unu cumandamentu nou: no as a àere un’àteru Deus chi non sia deo”.

Difatis de Fenìtzios bi nd’aiat unos deghe ebbia, chi ispartos in totu s'ìsula podiant pàrrere unicos.
E gasi siat.



Uno scarabeo egizio
di Stella del Mattino e della Sera

Hanno trovato uno scarabeo egizio del VII secolo a.C. in una necropoli etrusca. E allora? allora niente, adesso bisogna riscrivere la storia degli Etruschi dicono. Una cosa da niente.

Per ora la necropoli dell'Osteria, nel parco di Vulci, è finita su tutti i giornali e anche all’ ANSA.
Le migliaia di scarabei trovati in Sardegna sono finiti non si sa dove.

Quelli vecchi fino al 1600 a.C., trovati perfino nei nuraghi e nei pozzi sacri in mezzo alle montagne non hanno mai riscritto niente.

Quello di Monte Prama è rimasto in un cassetto per 26 anni. Adesso dopo 34 anni hanno stabilito che è di steatite cotta a 1000 gradi e del 1550-1069 a.C..

Però la storia sarda non deve essere riscritta: del resto i Nuragici erano analfabeti, quindi non hanno una storia.

La loro storia è stata scritta quando è arrivato il Fenicio e gli ha detto:  “Ti dò un comandamento nuovo: non avrai altro Dio all’ infuori di me”.

Infatti di Fenici ce ne erano una decina in tutto, che sparsi su tutta l’ isola potevano anche sembrare unici.

Cosi sia.