mercoledì 31 luglio 2013

L'ossidiana del mosaico di Narni? viene dalla Sardegna

Metti un bellissimo mosaico del XII secolo nella cattedrale di San Giovenale, a Narni (Terni, Umbria). E metti che sia stato restaurato di recente e che un bella percentuale delle tessere che lo compongono siano nere; ma non di vetro annerito, bensì di ossidiana. Una caratteristica non certo usuale (nella capitale ad esempio non ve ne sono). E metti quattro ricercatori armati di alta tecnologia  non invasiva, dal nome un pò esotico:  X-Ray Fluorescence e Neutron Activation Analysis (1).

Figure 1. Mosaic depicting the Majestas Christi (Christ in Majesty) on the entrance of  San Giovenale Chapel inside the Cathedral of Narni (Umbria, Italy). Da: Avino et al. Heritage Science 2013 1:17   doi:10.1186/2050-7445-1-17 (foto degli autori)

Ma non ti vanno a scoprire che l' ossidiana delle tesserine nere viene dalla Sardegna? come, quando e perchè è difficile a dirsi. I ricercatori suppongono che si tratti di materiale di riuso, ma da dove sia stato preso e riciclato non si sa davvero. L' origine prima più probabile sembra essere il sito C del Monte Arci. Bravi davvero, interessantissimo articolo leggibile come open access.
(1) Pasquale Avino, Pietro Moioli, Alberto Rosada and Claudio Seccaroni, Obsidian use in the mosaic of the St. Juvenal church, Narni (Italy): chemical characterization and origin, Heritage Science 2013, 1:17 doi:10.1186/2050-7445-1-17, in press