domenica 4 agosto 2013

Si mi ponides mente

Rinfreschiamoci la mente e gli occhi con questa poesia di Nanni. MP

de Nanni Falcone

Si mi ponides mente,
Sorgenti di Pubusinu - Fluminimaggiore 
in carchi mesudie de istiu
chi amus un'iscuta de badas,
andamus
a unu de cuddos logos
cuados
de sa pitzinnia mia.
In su tardu beranu
isse est cugudadu
de tupas de Saucu
de frores biancos froridu.

Andamus
a ue s'umbra
binchet sa calura
e nos setzimus
in sos setzidòrgios
afaca a sa funtana
inghiriada dae fìlighe bàsciu
e dae lanedda birde isfusta.

E biimus abba frisca dae sa mitza
cun sa gionedda de gortigru
a mangianu chitzo bogadu.

Eterna s'abba colat
subra s'impedradu betzu
e chìbberu su Giuru
creschet in sa cora
isfoigada dae s'istrumpone.
Da: http://nannifalconi.blogspot.it/2013/08/si-mi-ponides-mente.html

Se mi seguite

Se mi seguite,
in un qualche mezzogiorno d’estate
che non abbiamo nulla da fare,
andiamo
a uno di quei posti
nascosti
della mia giovinezza,
coperto
nella tarda primavera
da una macchia di sambuco
di fiori bianchi fiorito.

Andiamo
dove la penombra
vince la calura
e ci sediamo
nelle panchine
di fronte alla fontana
circondata da felci nane
e muschi verdi gocciolanti.
  
Berremo
la fresca acqua alla fonte
con gione di sughero
estratto la mattina presto.

Eterna l’acqua scorre
sul vecchio acciottolato
e turgido il sedano d’acqua
cresce nel solco scavato
dalla cascata.