lunedì 9 settembre 2013

E nel circondario di Monte Prama....

Mappa modificata da: Anna Depalmas, 2008, Evidenze e apparenze del paesaggio attuale per una lettura del territorio nuragico, In: Preistoria e protostoria in Etruria: atti del 8. Incontro di studi: V. 1: paesaggi reali e paesaggi mentali, 15-17 settembre 2006, Valentano-Pitigliano, Italia. Milano, Centro studi di preistoria e archeologia. p. 523-534).
a. Narbolia, pozzo sacro di Banatou: testa scolpita in calcare (1)(cade leggermente fuori da questa mappa); 
b. Serra 'e is Araus, modello-altare con figure scolpite in bassorilievo (2i).
c. Pauli Crechi di San vero Milis, modelli di nuraghe frammentari (2ii).
e. Is Aruttas, loc. Su Bardoni (3): tombe a pozzetto sopra le quali si sovrapponevano i corni litici, del tutto analoghi a quelli ritrovati nell’esedra della tomba di giganti di Grutti Acqua di Sant’Antioco (3). Voglio vederli i corni litici! dove sono?  
f. Sa Manenzia di Nurachi, modello di nuraghe simile a quelli di Monte Prama, una tipologia caratteristica del Sinis centro-meridionale  (2iv)
g. Cuccurru 'e Feurras di Cabras, modello di nuraghe  (2v)
h. Fondo Camedda di Cabras, modello di nuraghe con raffigurazione di un ingresso di luce triangolare realizzata originariamente sul manufatto (2v)

E tutta questa abbondanza dovrebbe inchinarsi di fronte al "Parco Archeologico del Golfo dei Fenici"800000 euro vanno spesi nel progetto entro la fine dell' anno, o verranno persi. I confini di questa entità  ancora non si sono ben capiti: pare però che vada solo da Torre Grande a Tharros, mentre in origine doveva comprendere anche l' intero litorale di Cabras (senza traccia di vergogna! ma forse le proteste indignate hanno vinto, per una volta).

(1) Alfonso Stiglitz, Raimondo Zucca (a cura di), Nurabolia – Narbolia, una villa di frontiera del Giudicato di Arborea,  Paolo Desogus, Nuoro, Solinas, 2005
(2) Simbolo di un simbolo. I modelli di nuraghe, A cura di Franco Campus e Valentina Leonelli, Ara Edizioni, 2012: i. A. Usai, Un modello di nuraghe da Serra 'e is Araus, (1, pp 264-265); ii.Carlo Lugliè, Località Pauli Crech, pp. 260-263;  iii. Franco Campu, valentina Leonelli, Modello con figura umana da Cannevadosu, pp. 293-296; iv. Carlo Lugliè, Località Sa Manenzia, pp. 257-259;  v. Carlo Lugliè, Cabras: Cuccurru 'e Feurras e Fondo Camedda, pp. 289-292
(3) Vincenzo Santoni, I villaggi all’aperto dell’entroterra del golfo di Cagliari nel quadro della civiltà nuragica, In: Per una riscoperta della storia locale: la comunità di Decimomannu nella storia,  cura di Claudia Decampus, Barbara Manca e Giovanni Serreli,  Arci Bauhaus Decimomannu, 2008, pp. 44-70