martedì 26 novembre 2013

Dorgali (NU): villaggio nuragico di Serra Orrios

Museo Archeologico di Dorgali (NU): "Piccolo betile fallico", villaggio nuragico di Serra Orrios

"[..]Alla sfera del sacro e in particolare a culti legati alla fertilità è da attribuirsi un piccolo betile fallico di pietra trovato nel corso di una manutenzione del villaggio nel 1986. Il manufatto, alto cm 21, a sezione circolare irregolare, con diametri di cm 8.3/8.5, è rastremato alla sommità; presenta il dorso leggermente incavato e la parte anteriore convessa. La parte superiore, lacunosa per un breve tratto, è delimitata da una solcatura semicircolare profonda mm 2 che evidenzia il glande, un'altra solcatura sulla sommità (lunga 3 cm, larga 0.4 e profonda 0.1) indica l'apertura uretrale. La superficie, in parte coperta di licheni è lavorata con cura a martellina.[...]Il villaggio di Serra Orrios, scavato nel 1936-37 sotto la direzione di Doro Levi, è composto da circa 70 capanne, alcune isolate, altre riunite a gruppi intorno ad un cortile centrale, separate da strette viuzze, alla periferia occidentale sorgono due aree sacre, ciascuna caratterizzata da un tempietto racchiuso in un recinto megalitico[..]Si segnala, inoltre, un bracciale d'argento ad ellisse aperta, che, data la presenza di una decorazione a cerchielli sulla fascia interna, è probabile fosse decorato anche all'esterno.[..] (tipo questi, ndr)Le decorazioni col pettine impresso o strisciato sulla parete interna dei tegami rivelano che l'abitato venne costruito in una fase molto antica della cultura nuragica, mentre le decorazioni a linee verticali incise o a spina di pesce, a falsa cordicella e a cerchietti, che appaiono su alcune anse di brocche askoidi, indicano che la vita del villaggio si prolungò a lungo, almeno sino al VIII-VI secolo a.C." Informazioni da questo sito (Da "Dorgali, Monumenti antichi" di Maria Rosaria Manunza)

Altri interessanti manufatti, provenienti da siti nuragici e/o nuraghi del territorio di Dorgali, sono esposti nello stesso Museo Civico Archeologico; purtroppo senza ulteriore commento: