sabato 12 aprile 2014

L' uomo di Ust-Ishim: un moderno di 45000 anni fa. Con un tocco di Neandertal

Svante Pääbo (Max-Planck-Institute for Evolutionary Anthropology, Leipzig, Germania) ha presentato il mese scorso (1) i risultati salienti della sequenziazione del genoma di un femore umano risalente a 45000 anni fa (2). Si tratta dell' uomo di Ust-Ishim, un Homo sapiens, ma il suo genoma aveva un pò più DNA neandertaliano rispetto a quello degli attuali Europei e Asiatici. Rinvenuto nel 2008 dall' intagliatore di avorio Nikolay Peristov, il femore oggi ha fornito il genoma sequenziato più antico di un Homo sapiens: il suo "fratellino", il ragazzo di Mal'ta, ha infatti solo 24000 anni! 

Che ci dice il nuovo paleogenoma? Ci dice che non solo l'uomo di Ust-Ishim ha più genoma neandertaliano di noi, ma che quest'ultimo è anche contenuto in frammenti di informazione (chunks) più lunghi rispetto a quello degli attuali sapiens (2): entrambe queste caratteristiche fanno pensare che questo signore visse "poco" dopo l' interbreeding tra le due specie, incontro che  Pääbo stima attorno a 50000-60000 anni fa. Ritiene inoltre che il rendez-vous abbia avuto luogo nel Vicino Oriente: nonostante ciò gli uomini di El Sidrón (Spagna) e lo scheletro femminile della caverna di Tabun (Israele, 49000 anni fa) sono considerati Neandertal al 100%.


Fig. 1: i genetisti hanno completato la sequenziazione di 3 tipi umani che vissero nell'ultima era glaciale: il Neandertal (arancio); il Denisova (blu) e il Sapiens (giallo) (2). Immagine da questo sito

Fig. 2: la sepoltura del "ragazzo" di Mal'ta (Siberia, vd. fig. 1), un Homo sapiens di 24000 anni fa. Includeva diversi manufatti, tra cui una figurina femminile (Immagine da qui

Quali geni abbia acquisito l'Homo sapiens di Ust-Ishim dal Neandertal  ce lo diranno le prossime analisi: i ricercatori ne hanno già trovato uno, e cioè la variante neandertaliana del gene che che dà forma alla curvatura della spina dorsale. Chissà se per il possessore di quel femore fu un bene o un male?

(1) Cell Symposium: Evolution of Modern Humans - From Bones to Genomes March 16 - 18, 2014, Hotel Meliá, Sitges, Spain
(2)Ann Gibbons, Oldest Homo sapiens genome pinpoints Neandertal input, Science, 2014,  343: 1417