giovedì 7 agosto 2014

L'alfabeto nuragico proposto da Giovanni Ugas

Da: G. Ugas, I segni numerali e di scrittura in Sardegna tra l’Età del Bronzo e il i Ferro, In: Tharros Felix 5, a cura di Attilio Mastino, Pier Giorgio Spanu, Raimondo Zucca. Roma : Carocci, 2013, pp. 295-377





Gigi Sanna ha scritto da oltre 10 anni che il sistema scrittorio sardo-nuragico include oggetti (scrittura "con") e ideogrammi  (o geroglifici sardi) (G. Sanna, 2004, Sardȏa Grammata, edizioni S' Alvure). 
Tuttavia Ugas così liquida gli studi ultradecennali del prof. Sanna, in una noticina: Nota 2: [..]Invero, è già stata fatta qualche proposta sulla scrittura nuragica, ma fondata su manufatti non pertinenti all’età nuragica e dunque inattendibile. Occorre richiamare in particolare la proposta di un sistema di scrittura nuragica del Tardo Bronzo derivato dal sistema di scrittura protocananeo e protosinaitico (Sanna G. (2008), Le iscrizioni in alfabeto nuragico (protosinaitico e protocananeo) della capanna di Perdu Pes di Paulilatino, «Quaderni oristanesi», 59-60, pp. 5-34.).Da: G. Ugas, I segni numerali e di scrittura in Sardegna tra l’Età del Bronzo e il i Ferro, In: Tharros Felix 5, a cura di Attilio Mastino, Pier Giorgio Spanu, Raimondo Zucca. Roma : Carocci, 2013, pp. 295-377

Questa è invece la Tabella alfabetica proposta da Ugas: