martedì 30 dicembre 2014

Un anno di archeologia: il 2014 è gigantesco

# 2013
# 2012

Gennaio
Le statue di Monte Prama si accasano: si preparano a partire dal centro di Restauro Li Punti. Immagine da qui
Ercole Contu, professore emerito di Antichità sarde nell’Università di Sassari, compie 90 anni.

Febbraio
Esce l'articolo:  M.L. Arancio, F. Campus, C. Casi, F. Trucco, In Etruria sulle orme dei Sardi, Archeo, febbraio 2014, 348, pp. 47-55 e Il 25 febbraio 2014 la rubrica quodidiana GEO (Rai 3) ospita gli archeologi Franco Campus e Flavia Trucco: oggetto di discussione è la  mostra "La Sardegna dei 10000 nuraghi", in corso al Museo Etrusco di Villa Giulia a Roma  (14.12.2013-16.03.2014).

Marzo


Centenario della nascita di Giovanni Lilliu. Inaugurata la mostra L'Isola delle Torri 


I Giganti di Monte Prama tornano a casa Il 22 marzo inaugurata la mostra a Cagliari e a Cabras


Il segno a Tanit su un coccio nuragico di Selargius



Aprile
Il 24 aprile si svolge il seminario Il Pozzo di Santa Cristina a Paulilatino. Non solo Archeologia


Partecipano come relatori: Antonietta Boninu, Giovanna Fundoni, Lucia Deiana, Paolo Littarru, Mauro Zedda, Angelo Saba.

Maggio
Ossa umane di epoca nuragica ritrovate nella grotta di Tueri


Mont'e Prama, nuovi scavi. Ritrovati i resti di un santuario

DAL SINIS NUOVE SORPRESE: SITO NURAGICO VICINO A MONT'E PRAMA.

Giugno.  Sabato 7 giugno, presso il Centro di Comunicazione e Promozione del Patrimonio Culturale “Giovanni Lilliu” i a Barumini, vengono presentati il libro e la Mostra fotografica dall’omonimo titolo “SARDEGNA, the Spirit of an Ancient Island. The art and Architecture of Pre-Nuragic and Nuragic Cultures” di Sandra Davis Lakeman, dal 7 giugno al 30 agosto 2014. 
Immagine da questo sito

Colori o no? “La policromia delle statue di Monte Prama” Ercole Contu rilancia l'idea sui colori delle statue all'Antiquarium di Oristano, il 5 giugno alle ore 18.

Erano colorate?
Luglio


Mont'e Prama, spunta un nuovo Gigante 


MONT'E PRAMA, UNA MINIERA D'ORO: SPUNTA UN ALTRO GIGANTE


Batterio “d’epoca” riemerge nel villaggio medievale di Geridu

Agosto


Altra scoperta eccezionale nella chiesa di Masullas: rinvenuta una fonte battesimale a pianta cruciforme 
Sant'Antioco, trovata un'ancora dell'età del bronzo
Settembre
Baunei, incisioni rupestri scoperte da due archeologi

A SANT'ANTIOCO LA NECROPOLI PUNICA APRE AI VISITATORI DOPO 15 ANNI

Ottobre
Nasce a Sassari un centro studi internazionale per la ricerca incrociata di storia, archeologia, biomedicina, malattie del passato, in Sardegna e nel Mediterraneo.

Novembre
Il complesso fortificato megalitico di Monte Barante di nuovo aperto al pubblico.

Dicembre


Agorà Nuragica. Al via il ciclo di conferenze per la valorizzazione del significato astronomico dei nuraghi 


Il geofisico Gaetano Ranieri, che coadiuva con i georadar e la sua expertise in materia gli scavi a Monte Prama, viene intervistato dall'emittente Videolina in occasione del convegno al  Museo Naturalistico del Territorio “G.Pusceddu” (Sa Corona Arrubia, 6.12.2014). Alla domanda "Nuovi giganti?" risponde (forse un pò per scherzo e un pò sul serio): "Saranno almeno altri 100".

Il geofisico Gaetano Ranieri durante la conferenza al convegno “Sardegna terra di Giganti”(Le scoperte di Monte Prama) (Sa Corona Arrubia, 6 dicembre). Snapshot dal servizio di Videolina.  


Rara Dea Madre finisce all'asta da Christie's
27 dicembre: sulle pagine de "La Nuova Sardegna" , Simonetta Selloni annuncia nuovi scavi a nord, nord-ovest di Monte Prama: nella zona di Monte Trigu-Monte Palla potrebbero esserci altre statue. 


Monte Trigu (Riola  Sardo), Monte Palla (Riola Sardo) e Monte Prama (Cabras): le tre località, qui racchiuse in un cerchio rosso, potrebbero costiuire un vero e proprio "sistema", ancora quasi tutto da scoprire. Pochi km a sud-ovest si trova Su Bardoni che ha restituito tombe nuragiche a pozzetto simili a quelle di Monte Prama (oggi distrutte da lavori di cava) e una sepoltura singola nuragica "a cassone", interamente in arenaria e oggi direttamente sulla spiaggia.