giovedì 5 marzo 2015

Piatti come l'Olanda


Il retro dei "pugilatori" di Monte Prama è indiscutibilmente piatto, natiche incluse. Un particolare sinora mai discusso. Figure estratte da: Andreina Costanzi Cobau& Antonietta Boninu, Protagonisti e comprimari di una storia, In: Le sculture di Mont’ePrama–Conservazione e restauro" 2014, Gangemi editore, pp. 181-352;  

Fig. 1

Fig. 2

Fig. 3

Fig. 4. "Arcieri" e "guerrieri" mostrano invece qualche rilievo, ad esempio le natiche

 Fig. 5 "Arcieri" e "guerrieri" mostrano invece qualche rilievo, ad esempio le natiche
Fig.5 Le schiene piatte di  due "pugilatori"

Alla redazione di Monte Prama blog questa caratteristica, unita alle gambe robuste, ha richiamato in modo lampante le statue appoggiate alle colonne e parte di esse che si trovano in alcuni templi funerari dei sovrani ramessidi a Tebe. Sebbene in quel caso le statue siano molto più grandi. A titolo di esempio riportiamo alcune sculture dal tempio di Ramesses III a Medinet Habu.

Fig. 6. Cortile d'ingresso del tempio di Ramesses III  (ca. 1185-1153 B.C.) a Medinet Habu: statue del sovrano come Osiride (da questo sito), dette anche "colonne osiriane". 


Non mancano le statue femminili (fig. 8).


Fig. 8. "The statues of Ramesses III are flanked by statues of princes and royal women. It is not clear who the women are depicted at the side of the King. They could represent either queens of princesses. No inscriptions identify the women (or the princes)" (da questo sito)

Si veda invece la ricostruzione proposta nel 2012 per il sito di Monte Prama, di concezione totalmente differente: http://monteprama.blogspot.it/2013/02/panaiotis-kruklidis-e-forse-un-sardista.html